52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in aritmologia
Associazione Silvia Procopio

Risultati ricerca per "Intervento coronarico percutaneo"

Gli stent rivestiti di farmaco privi di polimeri forniscono risultati clinici superiori rispetto agli stent di metallo nudo in pazienti ad alto rischio di sanguinamento sottoposti a intervento coronar ...


Lo studio SYNTAX ( Synergy between PCI with Taxus and Cardiac Surgery ) è stato uno studio di non-inferiorità che ha confrontato l'intervento coronarico percutaneo ( PCI ) utilizzando stent a rilascio ...


Non è noto se i pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo primario ( PCI ) beneficino della selezione guidata dal genotipo di inibitori P2Y12 orali. È stato condotto uno studio randomi ...


Gli stent a rilascio di farmaco di nuova generazione ( DES ) sono stati per lo più studiati in studi testa-testa di non-inferiorità contro DES di prima generazione, e in genere hanno mostrato efficaci ...


Tra i pazienti con infarto miocardico acuto, shock cardiogeno e malattia coronarica multivasale, il rischio di un composito di morte per qualsiasi causa o insufficienza renale grave che porta a terapi ...


Si è ipotizzato che l'intervento coronarico percutaneo ( PCI ) guidato da riserva di flusso frazionario ( FFR ) sia superiore alla terapia medica come trattamento iniziale nei pazienti con malattia co ...


Pochi studi hanno esaminato l'efficacia degli stent a eluizione di farmaco ( DES ) per ridurre il fallimento del trapianto aorto-coronarico di vena safena ( SVG ) rispetto agli stent di metallo nudo ( ...


Recenti evidenze suggeriscono che gli scaffold vascolari bioriassorbibili ( BVS ) siano associati a un eccesso di complicanze trombotiche rispetto agli stent metallici a eluizione di Everolimus ( EES ...


La sicurezza e l'efficacia di un nuovo stent coronarico in lega di cobalto con un polimero elastomero duraturo a rilascio dell'agente antiproliferativo Ridaforolimus per il trattamento di pazienti con ...


Sebbene studi precedenti abbiano dimostrato che i pazienti che ricevono innesti bilaterali di arteria mammaria interna ( BIMA ) durante l'innesto di bypass coronarico presentano una migliore sopravviv ...


I dati di studi randomizzati supportano la superiorità degli interventi chirurgici di bypass delle arterie coronarie ( CABG ) rispetto all'intervento coronarico percutaneo ( PCI ) nei pazienti di ...


L'intervento di bypass della arteria coronaria ( CABG ) può essere eseguito con bypass cardiopolmonare ( on-pump, a cuore fermo ) o senza bypass cardiopolmonare ( off-pump, a cuore battente ). Sono ...


Lo studio COMPASS ( Cardiovascular Outcomes for People using Anticoagulation Strategies ) ha dimostrato che l'inibizione a doppia via ( DPI ) con Rivaroxaban ( Xarelto ) 2.5 mg due volte al giorno più ...


La monoterapia con un inibitore P2Y12 dopo un periodo minimo di doppia terapia antipiastrinica è un approccio emergente per ridurre il rischio di sanguinamento dopo intervento coronarico percutaneo ( ...


I dati sulla monoterapia con inibitori P2Y12 dopo doppia terapia antipiastrinica di breve durata ( DAPT ) in pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo ( PCI ) sono limitati. Si è determ ...