Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Risultati ricerca per "Terapia antipiastrinica"

Gli stent rivestiti di farmaco privi di polimeri forniscono risultati clinici superiori rispetto agli stent di metallo nudo in pazienti ad alto rischio di sanguinamento sottoposti a intervento coronar ...


L'introduzione di saggi per la troponina cardiaca più sensibili ha portato a un maggiore riconoscimento del danno miocardico in malattie acute diverse dalla sindrome coronarica acuta. La definizione ...


L'efficacia della chiusura del forame ovale pervio ( PFO ) nella prevenzione dell’ictus ricorrente dopo ictus criptogenetico è incerta. È stato studiato l'effetto della chiusura del forame ovale perv ...


La terapia antipiastrinica è raccomandata nei pazienti con aterosclerosi accertata. È stata confrontata la monoterapia con un inibitore P2Y12 rispetto all'Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) per la pr ...


La monoterapia con un inibitore P2Y12 dopo un periodo minimo di doppia terapia antipiastrinica è un approccio emergente per ridurre il rischio di sanguinamento dopo intervento coronarico percutaneo ( ...


I dati sulla monoterapia con inibitori P2Y12 dopo doppia terapia antipiastrinica di breve durata ( DAPT ) in pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo ( PCI ) sono limitati. Si è determ ...


I pazienti con malattia coronarica stabile e diabete mellito con precedente intervento coronarico percutaneo ( PCI ), in particolare quelli con precedente stent, sono ad alto rischio di eventi ischemi ...


I pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo ( PCI ) reagiscono in modo diverso ai farmaci antipiastrinici. Quelli con bassa sensibilità al Clopidogrel ( Plavix ) hanno un rischio più ele ...


I pazienti con malattia arteriosa periferica ( arteriopatia periferica; PAD ) presentano esiti cardiovascolari peggiori dopo intervento coronarico percutaneo ( PCI ). E’ stata valutata l'efficacia ...


Il verificarsi di attacchi di emicrania di nuova insorgenza è una complicanza della chiusura transcatetere dei difetti del setto atriale. Si è ipotizzato che il Clopidogrel ( Plavix ) potesse ridurr ...


Nonostante l’efficacia antirestenotica degli stent medicati ( DES ) rispetto agli stent di metallo nudo ( BMS ), il rischio relativo di trombosi dello stent e di eventi cardiovascolari avversi non è b ...


Qualora i pazienti in trattamento con anticoagulanti orali dovessero necessitare di un intervento coronarico percutaneo ( PCI ), la terapia antipiastrinica con Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) e Cl ...


Le tienopiridine sono tra i farmaci più prescritti, ma il loro utilizzo può essere complicato da un bisogno non-programmato di intervento chirurgico. Nonostante un aumento del rischio di trombosi, le ...


Il beneficio dell’uso di Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) per la prevenzione primaria di eventi cardiovascolari è relativamente piccolo in individui con e senza diabete mellito, e tale beneficio po ...