Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Associazione della ipertensione polmonare con gli esiti clinici di riparazione transcatetere della valvola mitrale


L'ipertensione polmonare ( pHTN ) è associata a un aumentato rischio di mortalità dopo intervento chirurgico alla valvola mitrale per rigurgito mitralico.
Tuttavia, la sua associazione con gli esiti clinici nei pazienti sottoposti a riparazione transcatetere della valvola mitrale ( TMVr ) con la procedura MitraClip non è nota.

È stata valutata l'associazione della ipertensione polmonare con riammissioni per insufficienza cardiaca e mortalità per tutte le cause a 1 anno dopo riparazione transcatetere della valvola mitrale in uno studio retrospettivo di coorte che ha analizzato 4.071 pazienti sottoposti a riparazione transcatetere della valvola mitrale con la procedura MitraClip dal 2013 al 2017, attraverso 232 siti statunitensi nel registro Society of Thoracic Surgery / American College of Cardiology Transcatheter Valve Therapy.

I pazienti sono stati stratificati nei seguenti 4 gruppi in base alla pressione arteriosa polmonare media invasiva ( mPAP ): 1.103 senza ipertensione polmonare ( mPAP inferiore a 25 mm Hg, gruppo 1 ); 1.399 con ipertensione polmonare lieve ( mPAP 25-34 mm Hg, gruppo 2 ); 1.011 con ipertensione polmonare moderata ( mPAP 35-44 mm Hg, gruppo 3 ); e 558 con ipertensione polmonare grave ( mPAP maggiore o uguale a 45 mm Hg, gruppo 4 ).
I pazienti sono stati stratificati in gruppi prima della riparazione transcatetere della valvola mitrale e gli esiti clinici sono stati valutati 1 anno dopo l'intervento.

L'endpoint primario era un composito di mortalità a 1 anno e riammissioni per insufficienza cardiaca.
Gli endpoint secondari erano mortalità a 30 giorni e 1 anno e riammissioni per insufficienza cardiaca.

È stato effettuato un collegamento con i dati Medicare e Medicaid per valutare gli esiti a 1 anno in 2.381 pazienti.

Tra i 4.071 pazienti inclusi nell'analisi, l'età mediana era di 81 anni; 1.885 ( 46.3% ) erano donne e 2.186 ( 53.7% ) erano uomini.

Il tasso composito di mortalità a 1 anno e riammissioni per insufficienza cardiaca è stato del 33.6%, che era più alto in quelli con ipertensione polmonare ( 27.8% nel gruppo 1, 32.4% nel gruppo 2, 36.0% nel gruppo 3 e 45.2% nel gruppo 4; P minore di 0.001 ).

Analogamente, la mortalità a 1 anno ( 16.3% nel gruppo 1, 19.8% nel gruppo 2, 22.4% nel gruppo 3 e 27.8% nel gruppo 4; P minore di 0.001 ) è aumentata tra i gruppi ipertensione polmonare.

L'associazione tra ipertensione polmonare e mortalità è persistita nonostante l'aggiustamento multivariato ( hazard ratio per aumento di mPAP Hg di 5 mm, 1.05; P=0.02 ).

Dallo studio è emerso che l'ipertensione polmonare è associata a un aumento della mortalità e della riammissione per insufficienza cardiaca nei pazienti sottoposti a riparazione transcatetere della valvola mitrale utilizzando la procedura MitraClip per un rigurgito mitralico grave.
Sono necessari ulteriori studi per determinare se un intervento precoce prima dello sviluppo di ipertensione polmonare possa migliorare gli esiti clinici. ( Xagena2020 )

Al-Bawardy R et al, JAMA Cardiol 2020; 5: 47-56

Cardio2020



Indietro