Associazione Silvia Procopio
Gastroenterologia.net
Ematologia.net
OncologiaMedica.net

Benznidazolo è raccomandato per il trattamento dell'infezione da malattia di Chagas. Gli effetti della terapia di associazione con Benznidazolo e Posaconazolo non sono stati testati nei portator ...


La vasculopatia da allotrapianto cardiaco rimane una delle principali cause di mortalità dopo trapianto di cuore. Gli inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina ( ACE inibitori ) possono ...


Ticagrelor ( Brilique ) riduce il rischio ischemico nei pazienti con precedente infarto miocardico. Non è chiaro se il rischio ischemico e i benefici della prolungata inibizione P2Y12 in questa popo ...


Le attuali linee guida per la malattia cardiovascolare aterosclerotica si concentrano su statine ad alta intensità con l’obiettivo di un livello di colesterolo da lipoproteine a bassa densità ( colest ...


E' stato valutato se Rivaroxaban ( Xarelto ) da solo o in combinazione con l'Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) sia più efficace dell'Aspirina da sola per la prevenzione cardiovascolare secondaria. ...


Il colesterolo LDL è un fattore di rischio ben definito per la malattia cardiovascolare aterosclerotica. Quanto si dovrebbe ridurre questo fattore di rischio rimane un aspetto discusso. È stata esam ...


La Commissione Europea ha approvato l'aggiornamento della scheda tecnica di Xarelto ( Rivaroxaban ), un inibitore orale del fattore Xa, riguardo al dosaggio di 15 mg in monosomministrazione giornalier ...


La gestione ottimale dei farmaci antiaggreganti con intervento coronarico percutaneo ( PCI ) non è stata ben stabilita. Sono stati confrontati i rischi di ischemia e sanguinamento associati con gli ...


Evolocumab ( Repatha ) determina una maggiore diminuzione del volume percentuale dell'ateroma rispetto al placebo. La riduzione dei livelli di colesterolo LDL con una terapia intensiva con statine ...


I pazienti con malattia arteriosa periferica ( arteriopatia periferica; PAD ) presentano esiti cardiovascolari peggiori dopo intervento coronarico percutaneo ( PCI ). E’ stata valutata l'efficacia ...


Gli Acidi grassi Omega-3 derivati da olio di pesce sono stati associati a effetti cardiovascolari benefici, ma il loro ruolo nel modificare le strutture cardiache e le caratteristiche dei tessuti nei ...


Tra i pazienti sottoposti a PCI ( intervento coronarico percutaneo ) complesso con stent medicati, una più lunga durata della duplice terapia antiaggregante ( DAPT ) sembra diminuire in modo significa ...


È stato valutato l'impatto relativo della Bivalirudina ( Angiox ) sugli esiti di sanguinamento associato a interventi trans-radiali nella pratica reale. Sono stati utilizzati i dati di pazienti sott ...


Il trattamento adiuvante contemporaneo per il carcinoma mammario in fase iniziale è associato a un miglioramento della sopravvivenza, ma a costo di un aumento del rischio di cardiotossicità e disfunzi ...


Ticagrelor ( Brilique ) ha ridotto gli eventi cardiovascolari maggiori avversi ( MACE ) del 15-16% nei pazienti con precedente infarto del miocardio nello studio PEGASUS-TIMI 54. Si è ipotizzato che ...