Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Esiti della gravidanza nelle donne con malattia reumatica della valvola mitrale


La malattia cardiaca è una delle principali cause di mortalità materna. Sono stati studiati i risultati della gravidanza nelle donne con malattia reumatica della valvola mitrale.
Il Registro delle gravidanze e delle cardiopatie è un registro internazionale prospettico, e sono state incluse le donne incinte con malattia cardiaca.

Sono stati descritti gli esiti della gravidanza in tutte le donne con malattia reumatica della valvola mitrale e nessuna sostituzione della valvola pre-gravidanza ( n=390 ).

Un evento cardiaco materno è stato definito come morte cardiaca, aritmia con necessità di trattamento, insufficienza cardiaca, evento tromboembolico, dissezione aortica, endocardite, sindrome coronarica acuta e ospedalizzazione per altri motivi cardiaci o intervento cardiaco.
Sono state verificate le associazioni tra le caratteristiche del paziente e gli esiti cardiaci.

La maggior parte delle pazienti proveniva da Paesi emergenti ( 75% ).

Stenosi mitralica con o senza rigurgito mitralico era presente in 273 donne, il rigurgito mitralico isolato in 117.

Il grado di stenosi mitralica era lieve nel 20.9% delle donne, moderato nel 39.2%, grave nel 19.8% e di gravità non-classificata nelle restanti.

La morte materna durante la gravidanza si è verificata in una paziente con grave stenosi mitralica.

Il ricovero ospedaliero si è verificato nel 23.1% delle donne con sclerosi mitralica e il motivo principale è stato insufficienza cardiaca ( lieve stenosi mitralica 15.8%, moderata 23.4%, grave 48.1%; P minore di 0.001 ).

L'insufficienza cardiaca si è verificata nel 23.1% delle pazienti con rigurgito mitralico moderato o grave.

Un intervento durante la gravidanza è stato eseguito in 16 pazienti, 14 hanno subito commissurotomia mitralica percutanea con palloncino e 2 sostituzione chirurgica della valvola ( 1 per stenosi mitralica, 1 per rigurgito mitralico ).

Nel modello multivariato, una classe pre-gravidanza NYHA maggiore di 1 è risultata essere un predittore indipendente di eventi cardiaci materni.

Il follow-up a 6 mesi dopo il parto era disponibile per il 53% delle pazienti e altre 3 pazienti sono decedute ( 1 con stenosi mitralica grave, 1 con stenosi mitralica moderata, 1 con rigurgito mitralico da moderato a grave ).

In conclusione, sebbene la mortalità sia stata solo dell'1.9% durante la gravidanza, circa il 50% delle pazienti con grave stenosi mitralica reumatica e il 23% di quelle con rigurgito mitralico significativo hanno sviluppato insufficienza cardiaca durante la gravidanza.
La consulenza pre-gravidanza e la valutazione degli interventi alla valvola mitrale in pazienti selezionate sono importanti per prevenire queste complicanze. ( Xagena2018 )

Van Hagen IM et al, Circulation 2018; 137: 806-816

Cardio2018 Gyne2018 Reuma2018



Indietro