Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Aggiornamenti in aritmologia
XagenaNewsletter

Strategia guidata dal genotipo per gli inibitori orali di P2Y12 nell’intervento coronarico percutaneo primario


Non è noto se i pazienti sottoposti a intervento coronarico percutaneo primario ( PCI ) beneficino della selezione guidata dal genotipo di inibitori P2Y12 orali.

È stato condotto uno studio randomizzato, in aperto, in cieco, in cui i pazienti sottoposti a PCI primario con impianto di stent sono stati assegnati a ricevere un inibitore P2Y12 sulla base di test genetici precoci del CYP2C19 ( gruppo guidato dal genotipo ) o un trattamento standard con Ticagrelor ( Brilique ) o Prasugrel ( Efient ) ( gruppo di trattamento standard ) per 12 mesi.
Nel gruppo guidato dal genotipo, i portatori di alleli con perdita di funzione CYP2C19*2 o CYP2C19*3 hanno ricevuto Ticagrelor o Prasugrel e i non-portatori hanno ricevuto Clopidogrel ( Plavix ).

I due esiti primari erano eventi clinici avversi netti, definiti come morte per qualsiasi causa, infarto del miocardio, trombosi dello stent definita, ictus o sanguinamento maggiore definiti in base ai criteri PLATO ( Platelet Inhibition and Patient Outcomes ) a 12 mesi ( esito combinato primario; esaminato per la non-inferiorità, con un margine di non-inferiorità di 2 punti percentuali per la differenza assoluta ) e sanguinamento maggiore o minore PLATO a 12 mesi ( esito di sanguinamento primario ).

Per l'analisi primaria, sono stati inclusi 2.488 pazienti: 1.242 nel gruppo guidato dal genotipo e 1.246 nel gruppo di trattamento standard.
L'esito combinato primario si è verificato in 63 pazienti ( 5.1% ) nel gruppo guidato dal genotipo e in 73 pazienti ( 5.9% ) nel gruppo di trattamento standard ( differenza assoluta, -0.7 punti percentuali; P minore di 0.001 per la non-inferiorità ).

L'esito di sanguinamento primario si è verificato in 122 pazienti ( 9.8% ) nel gruppo guidato dal genotipo e in 156 pazienti ( 12.5% ) nel gruppo di trattamento standard ( hazard ratio, HR 0.78; P=0.04 ).

Nei pazienti sottoposti a PCI primario, una strategia guidata dal genotipo CYP2C19 per la selezione della terapia orale con inibitore P2Y12 è stata non-inferiore al trattamento standard con Ticagrelor o Prasugrel a 12 mesi rispetto agli eventi trombotici e ha determinato una minore incidenza di sanguinamento. ( Xagena2019 )

Claassens DMF et al, N Engl J Med 2019; 381: 1621-1631

Cardio2019 Farma2019


Indietro