Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Risultati ricerca per "Xarelto"

Lo studio COMPASS ( Cardiovascular Outcomes for People using Anticoagulation Strategies ) ha dimostrato che l'inibizione a doppia via ( DPI ) con Rivaroxaban ( Xarelto ) 2.5 mg due volte al giorno più ...


È stato studiato l'impatto della malattia polivascolare nei pazienti arruolati nello studio ROCKET AF. Sono stati valutati gli esiti clinici e gli effetti del trattamento con Rivaroxaban ( Xarelto ) ...


I pazienti con malattia delle arterie periferiche presentano un aumentato rischio di morbilità e mortalità cardiovascolare. Gli agenti antipiastrinici sono ampiamente usati per ridurre queste complica ...


I pazienti con malattia delle arterie periferiche hanno un aumentato rischio di morbilità e mortalità cardiovascolare. Gli antipiastrinici sono ampiamente impiegati per ridurre queste complicanze. ...


E' stato valutato se Rivaroxaban ( Xarelto ) da solo o in combinazione con l'Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) sia più efficace dell'Aspirina da sola per la prevenzione cardiovascolare secondaria. ...


La Commissione Europea ha approvato l'aggiornamento della scheda tecnica di Xarelto ( Rivaroxaban ), un inibitore orale del fattore Xa, riguardo al dosaggio di 15 mg in monosomministrazione giornalier ...


Da uno studio osservazionale di ampie dimensioni è emerso che il tasso di sanguinamento maggiore associato a Rivaroxaban ( Xarelto ) nel mondo reale è simile a quello osservato negli studi clinici, e ...


La malattia vascolare è inserita in un sistema di punteggio di rischio in grado di predire l’ictus nei pazienti con fibrillazione atriale non-valvolare. Una analisi post hoc dello studio ROCKET AF ha ...


I dati dello studio HoT-PE hanno dimostrato i benefici per alcuni pazienti con embolia polmonare acuta a basso rischio, della dimissione precoce e del trattamento domiciliare con Rivaroxaban ( Xarelto ...


Il Dabigatran etexilato ( Pradaxa ) è un profarmaco che, una volta metabolizzato dal fegato, risulta in una molecola di piccolo peso molecolare capace di inibire il sito attivo della trombina, ma non ...



Mediexplorer.it
MedTv
ForumCardiologico.it
Xapedia.it
Immunoterapia Oncologica
OncoBase.it
MedFocus
Biomedicina.it