Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Associazione Silvia Procopio

Recenti studi hanno dimostrato che in più della metà degli arresti cardiaci improvvisi apparentemente inspiegabili, una eziologia specifica può essere individuata con un'attenta valutazione. Le carat ...


La cardiomiopatia Takotsubo è una sindrome acuta da insufficienza cardiaca sempre più diffusa, accelerata da un intenso stress emotivo. Sebbene vi sia un apparente rapido e spontaneo recupero de ...


Nonostante le preoccupazioni relative a eventi neurocognitivi avversi sollevate da studi precedenti, l'inibizione farmacologica di PCSK9 ( proproteina convertasi subtilisina / kexina di tipo 9 ) non è ...


La malattia cardiaca è una delle principali cause di mortalità materna. Sono stati studiati i risultati della gravidanza nelle donne con malattia reumatica della valvola mitrale. Il Regist ...


Il sesso femminile è convenzionalmente considerato un fattore di rischio per l'innesto di bypass coronarico ( CABG ) ed è stato incluso come un fattore prognostico sfavorevole in più punteggi di ...


L'impatto delle fratture dello stent carotideo sull'incidenza di eventi clinici avversi non è ancora ben definito. È stato riportato il tasso di frattura dello stent e la sua associazione con la rist ...


La depressione è sempre più riconosciuta come un fattore di rischio per esiti avversi nelle malattie cardiovascolari. Tuttavia, si sa poco sulla depressione negli anziani che si sottopongono a s ...


Le attuali linee guida sostengono l'uso di integratori di Acidi grassi Omega-3 di origine marina per la prevenzione della coronaropatia e dei principali eventi vascolari in persone con pregressa malat ...


Il livello ottimale di assunzione di sodio rimane controverso. Si è cercato di determinare se l'esame dello strain longitudinale del ventricolo sinistro ( LS ), strain circonferenziale e velocità e' p ...


L'efficacia della chiusura del forame ovale pervio ( PFO ) nella prevenzione dell’ictus ricorrente dopo ictus criptogenetico è incerta. È stato studiato l'effetto della chiusura del forame ovale perv ...


Esami ad alta sensibilità possono quantificare le troponine cardiache I e T ( hs-cTnI, hs-cTnT ) in individui senza lesioni miocardiche clinicamente manifeste. Uno studio ha valutato le associazioni ...


Dal 30% al 40% dei pazienti con insufficienza cardiaca congestizia eleggibile per la terapia di resincronizzazione cardiaca ( CRT ) non-risponde alla CRT convenzionale o rimane non-trattato a causa di ...


Gli stent coronarici a rilascio prolungato di farmaci di prima generazione ( DES ) sono stati introdotti nel 2003-2004, e il loro uso ha determinato una considerevole riduzione dello sviluppo di riste ...


Precedenti piccoli studi hanno suggerito una ridotta qualità di vita ( QOL ) per le persone con sindrome di Marfan, rispetto a quelli senza la sindrome. Il Registro GenTAC ( Genetically Triggered T ...


Recenti evidenze suggeriscono che gli scaffold vascolari bioriassorbibili ( BVS ) siano associati a un eccesso di complicanze trombotiche rispetto agli stent metallici a eluizione di Everolimus ( EES ...